LE ZONE DEL ROERO

Nel Roero, la terra che si estende alla sinistra orografica del fiume Tanaro, il vitigno Nebbiolo dà origine a un vino apprezzato e ricercato, che prende il nome proprio dal suo territorio. Qui, sui versanti più ripidi delle colline, nei terreni più magri e sabbiosi, dove le altre colture non rendono a sufficienza, la vite prospera, per via della posizione meglio esposta. Il Roero è un vino fragrante e profumato, elegante e generoso di sensazioni a partire da un bel colore invitante rosso rubino intenso. Prodotto in un'area meno conosciuta al grande turismo rispetto alla zona del Barolo o del Barbaresco. Un lungo itinerario impressionante per la varietà di paesaggi: l'imponete castello di Guarene d'Alba un luogo ricco di arte, storia e cultura dove passato e presente si incontrano, le vigne di Castellinaldo e Canale, i boschi di Monteu Roero e Baldissero d'Alba, i colli di Cherasco e Verduno, il tutto condito dal piacere di viaggiare nell'area che per prima ha ideato la filosofia Slow Food. Slow Food significa dare la giusta importanza al piacere legato al cibo, imparando a godere della diversità delle ricette e dei sapori, a riconoscere la varietà dei luoghi di produzione e degli artefici, a rispettare i ritmi delle stagioni e del convivio.

Scarica la mappa testuale | Scarica il percorso

Gallery